SarIBS - Sardinia Internet Book Store
Italiano English
Euro GB Pound US Dollar
Carrello Carrello
0 articoli
Ł0.00

Moti antifeudali in Sardegna

la Sardegna e la casa Savoia - la figura di Giommaria Angioy nel bicentenario della rivoluzione francese

Ł8.50 Moti antifeudali in Sardegna
Codice ID 978-88-SBS-2644-Z
Autore/i Pietro Paolo Tilocca
Editore Tipografia Moderna
Edizione 1989
Pagine 220
Formato 14 x 21 cm
Rilegatura Brossura con lembi e cucitura filo refe
Genere Storia, biografie e araldica, archeologia e preistoria
Supporto Cartaceo
Lingua di pubblicazione Italiano

L'opera

Un contributo alla conoscenza della figura e dellŽopera dellŽAngioy in occasione del centottantesimo anniversario della morte. Il libro si apre con un quadro storico della Sardegna a partire dallŽannessione agli stati di terraferma dei Savoia; e lŽattenzione alle vicende generali sarde rimane costante in tutto il libro. LŽAngioy quindi non campeggia ne invade lŽopera, come ci si poteva aspettare da un goceanino appassionato come Tilocca, ma accanto alla sua vicenda scorre quella complessiva della Sardegna, e in particolare delle popolazioni dei piccoli centri, in lotta con le difficoltà del lavoro e con le angherie e le prepotenze dei dominatori di turno. Si avverte anzi, costantemente, la sensibilità, insieme alla rabbia ed allŽindignazione, di chi ha visto con i propri occhi ed in parte ha provato di persona la durezza e le difficoltà di una condizione di sfruttamento, povertà ed isolamento le cui conseguenze sono cosi evidenti ancora oggi. Per questo Tilocca non esita a volte ad abbandonare la narrazione dei fatti storici per trasferirsi nel presente ed esporre sue esperienze e considerazioni: come quando riferisce di aver conosciuto un sacerdote sassarese avido di denaro come ai tempi delle decime; o si sofferma sul perdurare della piaga dellŽabigeato; o, in conclusione, propone la figura dellŽAngioy, la sua dedizione al servizio dei perseguitati e dei diseredati, come esempio per i politici di oggi, spesso più avidi ed ingordi dei feudatari dŽun tempo. Tutti elementi che concorrono a porre questo lavoro di Tilocca, che non ha le ambizioni dello storico che compie ricerche di prima mano, in un luogo intermedio tra la saggistica più impegnativa e alcune fonti da un lato, ed un pubblico meno colto ed abituato alle letture di storia dallŽaltro. Si ha in altre parole lŽimpressione che lŽautore, nel concepire e stendere questo lavoro, abbia avuto in mente, come destinatari, proprio quei pastori e contadini - oggi in gran numero emigrati - del Goceano e di altre zone della Sardegna che più di tutti subiscono le eredità storiche dellŽisola; e che più di altri avrebbero avuto vantaggi da un successo dellŽazione appassionata e disinteressata dellŽAngioy. (Salvatore Tola)

Moti antifeudali in Sardegna

Ł8.50
Non immediatamente disponibile  Non disponibile (Esaurito)



*
(solo per utenti registrati)