SarIBS - Sardinia Internet Book Store
Italiano English
Euro GB Pound US Dollar
Carrello Carrello
0 articoli
$0.00

Barbaricinorum libelli


$17.76 Barbaricinorum libelli
Codice ID 978-88-8467-272-8
Autore/i Giovanni Arca
A cura di Maria Teresa Laneri
Editore Cuec Editrice
Edizione 2005
Pagine 250
Formato 12 x 18 cm
Rilegatura Copertina rigida e cucitura filo refe con sovraccoperta
Collana Scrittori Sardi
Genere Storia, biografie e araldica, archeologia e preistoria
Supporto Cartaceo
Introduzione Raimondo Turtas
Lingua di pubblicazione Italiano
Lingua a fronte Latino

L'opera

Per quanto è dato sapere, i Barbaricinorum libelli sono lŽunico testo dellŽex Gesuita la cui concezione è del tutto ŽoriginaleŽ. La narrazione è intessuta su un fitto reticolo di fonti che lŽautore non esita a piegare pur di raggiungere il proprio obbiettivo: creare una vera e propria epopea dei Barbaricini, lŽantico, nobile ed eroico popolo che - come aveva predetto un noto oracolo - nessuna potenza terrena riuscì mai a soggiogare; e infatti fu solo grazie allŽintervento divino, rappresentato dallŽangelo che in battaglia accompagnava Efisio, che i Barbaricini volsero le spalle al nemico. Ma a fronte di questa entusiastica esaltazione dellŽinvincibilità dei Barbaricini (un mito tenace che non sappiamo se e come possa essere stato alimentato dalla ricostruzione ŽstoricaŽ di Arca), è difficile dire se il Bittese apprezzasse di più la loro conversione al Cristianesimo, con la conseguente pacificazione, o non ne rimpiangesse piuttosto lŽindomita fierezza e bellicosità pagane.  Nato a Bitti intorno al 1562, Giovanni Arca compi gli studi fra i Gesuiti, dai quali si allontanò dopo un decennio per tornare al villaggio natale. Da qui si perdono le sue tracce. LŽunico dato certo è unŽintensa attività letteraria, attestata dalle opere che di lui sono rimaste: i De sanctis Sardiniae libri tres, stampati a Cagliari nel 1598, e, manoscritte, la Naturalis et moralis historia de regno Sardiniae in sette libri e i due Barbaricinorum libelli. Oltre ad essere stato bersaglio, fin dai suoi stessi tempi, dellŽaccusa di plagio nei confronti degli inediti del Fara, a partire dallŽOttocento Giovanni Arca è stato confuso ed erroneamente identificato con un autore anteriore quasi omonimo, Proto Arca: lŽequivoco - che ha condotto alla creazione di un mai letterariamente esistito ŽGiovanni Proto ArcaŽ - è stato dissipato solo di recente sulla base di numerose aporie storiche e da una serie di argomentazioni filologiche, linguistiche e stilistiche ricavate dallŽanalisi della produzione dei due scrittori

Barbaricinorum libelli

$17.76

Disponibilità immediata  Disponibile (In commercio)

*
(solo per utenti registrati)