SarIBS - Sardinia Internet Book Store
Italiano English
Euro GB Pound US Dollar
Carrello Carrello
0 articoli
€ 0,00

Omphalos

il primo centro del mondo

€ 30,00 Omphalos
Codice ID 978-88-SIBS-0025-Z
Autore/i Sergio Frau
Editore Nur Neon
Edizione 2017
Pagine 1154 (illustrato)
Formato 13 x 24 cm
Rilegatura Brossura con lembi e cucitura filo refe
Genere Storia, biografie e araldica, archeologia e preistoria
Supporto Cartaceo
Lingua di pubblicazione italiano

L'opera

Omphalos, il Primo Centro del Mondo restituisce un senso (ma anche una geografia reale) alle parole degli Antichi e all´Isola di Atlante, la Sardegna che fino al XII secolo a.C. funzionò da Montagna Cosmica per tenere in ordine spazio e tempo nella preistoria.
Nel libro si verificano due miti paralleli: quello di Atlante e della sua Isola al Centro del Mondo (di cui parlano Platone, Omero, Esiodo, Socrate, Aristotele & C.) e quella di Amleto e del suo Mulino Cosmico, che teneva in ordine tempo e spazio nel Primo Mondo, quello dell´Età dell´Oro di Kronos. Un mito, questo, indagato magistralmente da Giorgio de Santillana nel suo saggio pubblicato da Adelphi.
Storie parallele quelle di Atlante e Amleto? O un´unica storia straziante raccontata in modo differente?                                                                    
Basta misurare su un mappamondo il 40° parallelo Nord, per rendersi conto che lì, proprio al Centro, perfettamente equidistante dalle coste pacifiche di Giappone ed America, c´è un Isola che sbuca, a sorpresa, dal mare: un´isola già antica per gli Antichi prima felice poi pestilente, malarica, abbandonata.
Un album fotografico mostra quel che avvenne: decine e decine i nuraghi sepolti vivi sotto il fango com´era su Nuraxi di Barumini prima che Giovanni Lilliu gli levasse di dosso quella collina coltivata a fave.
Finisce - nel 1175 a.C., giurano gli Egizi e Giovanni Lilliu - la Civiltà Nuragica e la sua storia continua sui picchi d´Italia. Orte, Orvieto, Cortona, Volterra, Verucchioio: un Popolo del Mare più distante possibile dal mare.                                      
Ormai, però, si chiamano Etruschi. Plutarco, in Vita di Romolo, ce li dice ´Coloni dei Sardi´. Perché non credergli?
Del resto basta guardare le splendide foto di Gianluca Belei presentate nel libro: il loro Aldilà è l´Isola dei Padri. Un Mar Sacro in cui tuffarsi, una meta felice da raggiungere pagando l´obolo a Caronte, e tenendo in mano l´Omphalos, simbolo sacro di quel Centro del Mondo che hanno dovuto abbandonare.

Omphalos

€ 30,00

Disponibilità immediata  Disponibile (In commercio)

*
(solo per utenti registrati)